Dicomano (Firenze), 17 dicembre 2015 -  Due ore di libertà serali per i genitori che vogliono regalarsi una cena, un film al cinema oppure un’uscita con gli amici. In tutta tranquillità ovvero senza figli al seguito. L’intuizione è della giunta di Dicomano, piccolo comune fiorentino, che conquista così un primato regionale. ‘Mamma, stasera esco’ – questo il nome del servizio – prevede appunto l’apertura by night del nido comunale di Contea sia per gli iscritti allo stesso che per i bambini della scuola dell’infanzia.

IL DEBUTTO, attesissimo, è fissato per domani dalle 20.30 alle 22.30. Così in vista del Natale le coppie potranno distrarsi con un romantico tête-à-tête che li riporterà, anche se per poco, agli anni del fidanzamento. Duplice la valenza: consentire ai genitori di riappropriarsi di spazi personali e ai piccoli di vivere una dimensione altra del rapporto con i coetanei in un ambiente stimolante, nonostante l’orario desueto.

«Serve una premessa fondamentale – mette i puntini sulle ‘i’ il vice sindaco Giulia Fossi, anticipando eventuali critiche –: il nostro asilo nido, come altre strutture della stessa epoca, è stato progettato e costruito in un contesto assai diverso dall’attuale. La crisi ha lasciato molte mamme senza lavoro e i nidi, di conseguenza, sono sottoutilizzati». Da qui l’analisi – insieme alla cooperativa Convoi – dei nuovi metodi educativi e delle nuove esigenze delle famiglie per immaginare una modalità più flessibile nell’utilizzo degli spazi. PER IL LANCIO sperimentale scenderanno in campo le educatrici qualificate del nido di Contea, pronte a intrattenere i baby ospiti con giochi e laboratori serali. Per usufruire del servizio basta prenotare e pagare 10 euro, comprensivi di cena. Ma guai a paragonare il progetto ad un parcheggio: l’obiettivo è dare un’opportunità ‘insolita’ e utile alle coppie moderne.

«Questa sperimentazione – conclude Fossi – intende prima di tutto provare ad offrire un nuovo servizio. Il secondo appuntamento è fissato per venerdì 22 gennaio. Poi effettueremo una verifica sul campo e decideremo come muoverci».