Notizie Firenze
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
MUSICA

Gli Elefunk vincono il Maggio Off Music Contest

Il gruppo degli Elefunk ha vinto la seconda edizione del Maggio Off Music Contest svoltasi al Piccolo Teatro del Comunale nell'ambito del Maggio Musicale Fiorentino 

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Firenze, 29 maggio 2009  - Il gruppo degli Elefunk ha vinto la seconda edizione del Maggio Off Music Contest svoltasi al Piccolo Teatro del Comunale nell'ambito del Maggio Musicale Fiorentino.

 

Al termine di quasi quattro ore di esibizioni dei sei finalisti (Daniel Stratznig, Vinegar Socks, Elefunk, Marsambù, Paolo Cognetti e Pippo e i suoi pinguini polari), la giuria ha assegnato alla formazione aretina l'ambita vittoria.
 

 

Il progetto Elefunk - spiegano i componenti del gruppo sul loro sito web (www.elefunk.net) - ha inizio nel 2000, da un'idea dell'attuale 'White-Guitar-Boy' Mr. Sam Peterson (al secolo Samuele), padre fondatore della band. Dopo tre anni di 'mantecazione'  la band trova la forma attuale: Mr. Jacky The Tods ('The guy's got the rithms' Giacomo) alla batteria, Mr. Julius A.N. Gore ('Groovie bass' Giulio) al basso, Mr. J. Perkins ('Sex-ò-phone' Iacopo) al sax e Mr. Mark Anthony the 3rd ('White soul-man' Marcandrea) come vocals.

 

Di estrazioni musicali divergenti (Rock, Jazz e Blues) i 5 si fondono nel nome del funk. La loro formazione sui palchi dei club, pub e locali della Toscana e non ultima l'esperianza oltralpe in Zurigo (8 estenuanti e incredibili serate), ha consolidato l'esperienza dei singoli ed il groove della band nell'interpretazione di artisti come James Brown, Maceo Parker, Stevie Wonder, Parliament Funkadelik, Tower Of Power, Joe Cocker, ed altri della Hall of Fame del funk e non solo.

 

"La band - proseguono gli Elefunk - dopo questa lunga, doverosa e sudata gavetta nell'esplorazione degli artisti che hanno fatto grande il genere, ricolma di entusiasmo e groove sente adesso il bisogno impellente di emergere o quantomeno di comunicare al pubblico il proprio grido di soul, funk(y) e rythm&blues con brani inediti; è per questo che decide per il 2009 di mettersi alla prova sui palchi dei concorsi e festival per confrontarsi con la realtà densa dei gruppi giovanili italiani e delle produzioni indipendenti. Per il quintetto il Funk(y) non è solo musica sul palco ma anche filosofia positiva di vita. Messaggi positivi di cui è priva la società e la musica attualequo; questa funk-philosophy che muove la rivoluzione positiva e prende atto nella 'Funkshot compilation', antidoto naturale alternativo alla negatività e alla melanconia quotidiana che imperversa sulla penisola: la missione ufficiale è 'Funkizzare lo stivale'.
 

Il Premio Speciale del Pubblico è andato a Paolo Cognetti, pianista di Catanzaro ma residente a Firenze, protagonista di un'applaudita performance con i suoi brani originali per piano solo che compone insieme a musiche per il teatro e il cinema.

Gli Elefunk suoneranno durante la serata finale del Music Contest 2010.  

Agi










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Il giardino italiano

Il giardino italiano
in scena al Museo Horne

Da mercoledì 3 a venerdì 5 giugno nel cortile rinascimentale del museo fiorentino sarà in scena lo spettacolo interattivo “Il Giardino Italiano” [children cheering carpet] della Compagnia TPO. Lo spettacolo ad ingresso libero, alle ore 21.00, è una performance innovativa, parte di una trilogia, diretta da Francesco Gandi e Davide Venturini e dedicata al tema del giardino

(Foto omaggio)