Notizie Firenze
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
UNIVERSITA'

Studenti a lezione a Ponte Vecchio
per protestare contro i tagli del Governo

Tra gli archi del Corridoio vasariano, i negozi di oreficeria famosi nel mondo e la curiosità dei turisti, un centinaio di studenti del Polo di Scienze ha fatto lezione per protestare contro i tagli all'Università previsti dal Governo. Dopo Ponte Vecchio le lezioni si sono spostate in piazza Pitti e in piazza della Signoria

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Firenze, 9 ottobre 2008 - Ponte Vecchio per un giorno trasformato in un'aula universitaria con tutto quello che serve agli studenti: computer portatili, blocchi per appunti, docente che spiega e scrive alla lavagna. Tra gli archi del Corridoio vasariano, i negozi di oreficeria famosi nel mondo e la curiosità dei turisti. Così un centinaio di studenti del Polo di Scienze ha fatto lezione questa mattina per protestare contro i tagli all'Università previsti dal Governo.

 

In 'cattedra' c'era Stefano Cicchi, ricercatore, che ha parlato della chimica delle sostanze naturali. Dopo Ponte Vecchio gli studenti si sono spostati in piazza Pitti per una lezione sui sensori e poi a piazza della Signoria, a due passi da Palazzo Vecchio, per un'introduzione ai nanosistemi. In evidenza cartelli contro la legge 133 e slogan come 'Università vendesi'. Alcuni distribuivano volantini con scritto 'Una lezione per tutti contro un'Università per pochi'.

 

''Una provocazione - ha detto Cicchi - per esprimere il dissenso dei ricercatori sulla riforma''. La protesta è stata organizza dal Collettivo di Scienze, che questa sera ha previsto un'ulteriore lezione a Ponte Vecchio, questa volta tenuta da un ordinario, Marco Rosa-Clot. Domani mattina manifestazione in centro che coinvolgerà gli studenti delle superiori e gli universitari. Intanto prosegue l'occupazione al Polo di Sesto fiorentino e alla facoltà di agraria.

 

Inoltre, uno striscione con la scritta ''Salviamo l'Università', appeso ad alcuni palloncini, questo pomeriggio è stato fatto volare da alcuni rappresentanti degli Studenti di sinistra dell'Ateneo fiorentino davanti al centro tecnico di Coverciano, a Firenze, dove è in ritiro la nazionale. Gli Studenti di sinistra parlano di ''tagli indiscriminati'' e di ''attacco del Governo, mirato a colpire i fondamenti dell'Università pubblica e a sancirne il definitivo declino''










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Firenze, un piatto per Tommasino Bacciotti

Un piatto
per Tommasino

Spazio alla solidarietà per ricordare Tommasino Bacciotti, scomparso a due anni per una malattia terribile. Appuntamento in piazza della Repubblica, sabato 11 ottobre, per raccogliere fondi e costruire la 'casa di Tommasino'. Con un’offerta libera si potrà ottenere un piatto con disegnata una farfalla, logo della fondazione, realizzato dai negozi Richard Ginori