Empoli, 14 aprile 2017 - L'Empoli arriva al derby contro la Fiorentina (fischio d'in izio sabato 15 aprile alle 15 allo stadio "Franchi") con l'impellente bisogno di fare punti. A Firenze, l'Empoli di Giovanni Martusciello si gioca tanto e il tecnico azzurro lo sa bene. "Il derby è una partita particolare, lo sappiamo - dice in conferenza stampa -, soprattutto per lo spirito con cui viene vissuto. Affrontiamo un avversario che ha numeri importanti, un avversario da affrontare con la carica nervosa giusta e con la consapevolezza di dover sfruttare le opportunità che ci si presenteranno davanti".

Il vantaggio sulla zona retrocessione nello scorso weekend si è ridotto ma questo non ha influenzato la settimana azzurra. "Questa è una squadra che in settimana lavora sempre bene - dice Martusciello - abbiamo richiamato il lavoro giornaliero, i ragazzi non mi hanno dato nessun segnale di insofferenza, abbiamo lavorato bene anche questa volta, secondo me ci sono le prerogative giuste per fare una prestazione di livello".

Se vuole salvarsi l'Empoli deve calarsi nella mentalita' giusta. "E' dal primo giorno di ritiro che diciamo che sarà un campionato differente e che ci sarà da soffrire fino all'ultimo. Avevamo tanti punti di vantaggio, ora meno, ma per noi questo deve cambiare il giusto. Dobbiamo fare più risultati per arrivare al più presto a quell'obiettivo. Ci sara' da soffrire anche fino all'ultima giornata, ne siamo consapevoli". Riguardo ai dubbi di formazione Martusciello non scopre le carte. "Sono praticamente tutti a disposizione, servirà un grande dispendio di energie fisiche e mentali".