Palermo, 9 settembre 2017 - Un Empoli tenace e determinato rimonta due volte il Palermo, evitando il ko proprio nel recupero. Gli azzurri, prima schiacciati dai rosanero e poi capaci di reagire, scacciano cosi i "fantasmi" dello stadio Barbera dove nello scorso campionato vissero la giornata più amara che sancì la retrocessione.

Finisce 3-3 al "Barbera" tra i rosanero e un ottimo Empoli al termine di una bella partita con in campo tanta qualità da una parte e dall'altra. Gli uomini di Tedino con un primo quarto d'ora ad alti livelli si portano meritamente avanti di due reti grazie a Cionek e Coronado; l' Empoli non si lascia intimorire, riapre il match con Simic, complice un'incertezza di Posavec e al 9' della ripresa pareggia con Caputo. La partita resta equilibrata, Gnahore riporta avanti il Palermo, ma poi Caputo, su rigore, firma il definitivo pareggio al 48' della ripresa.

Al 10' Palermo in vantaggio: punizione di Coronado, pennelata perfetta per la testa del polacco Thiago Cionek che si alza più in alto di tutti e insacca; primo gol in rosanero per il difensore. Al 14'è' gia' 2-0 grazie a una magia di Igor Coronado, degna del miglior "Miccoli", che infila Provedel con un gran destro che si insacca sul sette. Al 23' l' Empoli accorcia le distanze: cross dalla destra di Untersee e colpo di testa vincente di Simic che sorprende Posavec sul suo palo.

 Al 24' Posavec evita il 2-2 opponendosi a un gran destro da fuori di Caputo. Il primo tempo si chiude con una parata di Posavec su colpo di testa di Simic. Nella ripresa al 9' l' Empoli pareggia con Caputo che, servito da Romagnoli, infila Posavec con un destro di punta. Al 13' Tedino opera un doppio cambio, complice la stanchezza e i lunghi viaggi dei nazionali: fuori Chochev e Nestorovski, dentro Murawski e Trajkovski. Il Palermo ha difficolta' a trovare spazi, merito soprattutto dell' Empoli. Al 32' il Palermo torna in vantaggio: avanza Rispoli che ostacolato da Romagnoli finisce a terra, palla a Gnahore che con un rasoterra infila Provedel in uscita. Al 48' rigore per l' Empoli per un fallo di Gnahoré su Caputo; lo stesso attaccante dal dischetto supera Posavec.

Il tabellino

Palermo 3

Empoli 3

PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli, Gnahoré, Jajalo, Chochev (13' st Murawski), Aleesami; Coronado (43' st Morganella); Nestorovski (13' st Trajkovski 5).  Allenatore: Tedino.

EMPOLI (3-5-2): Provedel; Simic, Romagnoli, Luperto; Untersee  (29' st DI Lorenzo), Bennacer (1' st Zajc), Castagnetti, Krunic, Pasqual; Caputo, Donnarumma. Allenatore: Vivarini.

ARBITRO: Di Paolo di Avezzano

 RETI: 10' pt Cionek, 14' pt Coronado, 23' pt Simic, 9' st Caputo, 32' st Gnahoré, 48' st Caputo.

NOTE: Giornata di sole, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 6.270. Ammoniti: Castagnetti, Caputo, Trajkovski, Gnahore, Rispoli. Angoli: 7-2 per il Palermo. Recupero: 2'; 5'.