Empoli, 24 febbraio 2017 - Mette radici nell’Empolese la mela morsicata’ di Apple. Nessuna pianta da frutto originale, si parla di tecnologia e comunicazione. Di eccellenze in un settore in espansione che vede protagonista Computer Gross, società a controllo totalitario di Sesa. L’azienda di via Piovola, fiore all’occhiello del tessuto produttivo locale e nazionale, ha stretto una nuova collaborazione. Risultato? Un rapporto più forte con Apple, marchio che non ha certo bisogno di presentazione. Smartphone, tablet, pc, software: sono parti di un sistema operativo che è filosofia di vita. Tutto questo è di ‘casa’ nell’azienda empolese. Computer Gross Italia, leader del mercato dedicato a prodotti e soluzioni legate all’informatica, ha sottoscritto una partnership strategica. Un passaggio che ha significato l’acquisizione per 4,5 milioni di euro di una quota di partecipazione del 20 % del capitale dell’azienda ‘partner’.

Si tratta di Attiva, tra l’altro distributore italiano di riferimento per Apple con un bacino di oltre mille rivenditori specializzati in informatica ed elettronica di consumo. Ha chiuso l’ultimo bilancio (al 30 settembre 2016) con ricavi per 301 milioni di euro, una crescita del 9,4 % rispetto al precedente esercizio, contando su un utile netto di 2,85 milioni e un patrimonio netto di 21,8 milioni. «La partnership commerciale a lungo termine e l’acquisto di una quota di partecipazione nel capitale di Attiva rappresenta un’opportunità strategica per il nostro gruppo che consolida il proprio posizionamento competitivo, estendendo l’offerta su nuovi segmenti e canali del mercato, integrando soluzioni a valore che prevedono l’utilizzo di prodotti Apple e incrementando la collaborazione con uno dei maggiori venditori di tecnologia dell’informazione», ha evidenziato il presidente e fondatore di Sesa, Paolo Castellacci.

Soddisfazione anche per l’ad di Sesa, Alessandro Fabbroni. «Con Attiva – ha sottolineato – realizziamo una nuova operazione di valore strategico. Porta a collaborare e integrarsi aziende complementari, con obiettivi di sinergie commerciali e operative e potenziale beneficio dei ricavi e della redditività di entrambe le società, che già si distinguono sul mercato italiano della tecnologia dell’informazione per leadership nei rispettivi ambiti di riferimento, capacità di crescita e redditività».