Fucecchio, 13 luglio 2017 - Un uomo di 31 anni è stato arrestato dai carabinieri di Fucecchio dopo aver perseguitato per anni la ex fidanzata. Entrambi sono italiani. L'uomo si sarebbe reso protagonista dal 2013, anno in cui si erano lasciati, di azioni vessatorie sia a livello fisico che psicologico non accettando il termine della loro relazione, arrivando anche a percuotere la donna con schiaffi e pugni e minacciandola verbalmente di sfigurarla.

Il 31enne era arrivato anche a telefonare fino a 130 volte in un giorno alla sua ex, pedinandola e inviandole sms in cui le chiedeva dove si stesse spostando. La donna, che dall'ex compagno ha avuto un figlio, fino a cinque mesi fa non aveva mai voluto denunciare il fatto proprio per proteggere il piccolo evitando qualunque conflittualità. La querela, spiegano dall'Arma, è stata sporta solo quando, nel marzo scorso, il 31enne si presentò alla sede di lavoro di lei pretendendo e appropriandosi del cellulare della donna. Negli ultimi mesi si sono comunque registrati altri episodi tra cui un caso di sottrazione del figlio da parte del padre senza il consenso della madre. Ora il Gip di Firenze ha emesso l'ordinanza che ha disposto per l'uomo la custodia cautelare in carcere.