Foto Ufficio stampa Montelupo Fiorentino, 8 febbraio 2018 - Un giro per scoprire una realtà che a distanza lo aveva conquistato e incuriosito. Tra artigianato, musei e umanità. Questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la visita a Montelupo Fiorentino di Enzo Costa, presidente nazionale dell’Auser, accolto oltre che dal team dell’associazione locale anche dal sindaco Paolo Masetti. La visita si è svolta nella giornata di domenica, facendo tappa anche a casa della ‘nonna d’Europa’, Giuseppina Projetto. Nata nel 1902 è la donna più longeva del Vecchio Continente. A lei, Costa avrebbe voluto consegnare la tessera Auser. In realtà, si è dovuto ‘accontentare’ di stringere la mano alla nipote Giulia: l’ha incontrata in Palazzo Comunale dove è avvenuta anche l’emozionante consegna della tessera. Costa è stato, quindi, protagonista di un’interessante visita al Museo della ceramica, «un percorso raccontato con passione e conoscenza dal dottor Ferrari», come spiega Annalisa Nozzoli, alla guida dell’associazione montelupina.

Costa ha, quindi, fatto tappa nella sede Auser dove è stato accolto con entusiasmo dai tanti volontari: tra i presenti, anche Raffaello Nesi, ex presidente montelupino, e il vice presidente attuale Mario Frosini. Un momento di confronto seguito dalla visita all’Atelier artistico di Marco Bagnoli per toccare con mano un altro percorso di assoluto pregio e originalità. Un cammino nell’arte proseguito quindi al Museo archeologico dove «il dottor Cresci ci ha riportato in epoche lontane, facendoci toccare con mano l’arte che racconta la nostra umanità con modi e forme speciali», prosegue Nozzoli. Una domenica di festa e incontro alla quale hanno preso parte, tra gli altri, Daniele Cateni dello Spi Cgil, e i vertici locali Auser, a partire da Anna Calvani del regionale, Daniela Tinghi, presidente del territoriale Empolese Valdelsa con il vice Corrado Cioni.