Empoli, 3 febbraio 2018 - «Simili azioni fasciste non possono essere sottovalutate, lo sono state per fin troppo tempo. Azioni che, da un lato, fomentano un clima di rancore, rabbia, arroganza e paura, dall’altro se ne cibano per produrre altra violenza». E dunque, Aned, Anpi, Arci, Cgil, Cisl, Libera, Rete degli studenti medi, Udu e Uil, ovvero i sindacati e le associazioni promotrici del corteo antifascista in programma oggi, sabato 3 febbraio, a Empoli, invitano i cittadini a scendere in piazza.

L’appuntamento è alle 15 in piazza don Minzoni con gli interventi conclusivi alle 16 in largo 8 marzo ’44. Tra i presenti al corteo, al quale sono stati invitati, oltre a cittadini, Comuni dell’Unione, associazioni e organizzazioni partitiche e sociali di ogni tipo arriverà anche il presidente della Regione, Enrico Rossi, assieme a Roberto Speranza, il candidato in Toscana alla Camera di Liberi e Uguali. Ci saranno anche esponenti del Movimento Cinque Stelle assieme a Renato Scalia e Fabio Zita, entrambi candidati alle elezioni 2018 rispettivamente alla Camera e al Senato.

‘Mai più fascismi’, questo il titolo dell’evento, ha raccolto numerose adesioni: tra queste, quella del gruppo degli ultras azzurri, Desperados. Occhio infine alla viabilità: a passaggio e conclusione della manifestazione ci sono delle modifiche in piazza Don Minzoni, via roma, piazza della Vittoria, via Carrucci, in largo 8 Marzo ’44 e via Fratelli Rosselli.

S. P.