Cerreto Guidi, 8 gennaio 2018 - Sono stati decretati i vincitori della ‘Via dei presepi di Cerreto Guidi’. Quest’anno, la giuria tecnica ha premiato il gruppo catechistico della prima media, nella categoria ‘Bambini’, Giuseppe Mazza per la capannuccia ‘tradizionale’ e Danilo Ancillotti per quella fatta con ‘materiali di recupero’. La proclamazione si è tenuta ieri pomeriggio in piazza Vittorio Emanuele II, nel cuore del ‘giro’ dove le natività, alla settima edizione, resteranno in mostra fino al 14 gennaio.

Una scelta legata al successo raccolto dalle oltre cento opere visitate da ogni parte d’Italia. Per fare un esempio, il celebre Presepe all’uncinetto è stato letteralmente gremito di visitatori giunti da Ravenna, Ferrara, Ancona, Genova, Viterbo, Roma, Milano, Mantova, Vicenza, Verona, Venezia, Lecce e Udine, ma anche dall’estero vedi Russia, Malta e India. Nel corso delle premiazioni la giuria tecnica ha assegnato anche tre menzioni speciali al presepe opera del centro Girasole di Gavena, a quello di Vincenzo Sessa e al presepe realizzato dalla scuola primaria di Cerreto.

Sono stati poi assegnati con distinte motivazioni attestati di riconoscimento ai quattro presepisti ‘storici’, Fabio Bandini, Giuseppe Landi, Gessica Mancini e Ermindo Michetti. Sempre restando in tema di vincitori, ieri sono stati stabiliti anche vincitori del settimo concorso dedicato a pittori, scultori e fotografi denominato «Dipingi la Natività». Le opere sono state esposte nelle vetrine delle attività commerciali del centro storico fino al giorno dell’Epifania: tra tutte, ha vinto l’opera di Mauro Baroncini. Insomma, quella di ieri è stata una festa per tutti, con grande partecipazione da parte della cittadinanza e delle autorità, proprio come il Natale e dintorni nel borgo mediceo.