Vinci, 18 aprile 2017 - Un colpo su commissione. Mirato, chirurgico, a caccia di ciò che può servire altrove o può essere piazzato senza difficoltà sul mercato. E’ con ogni probabilità quanto accaduto all’alba del giorno di Pasqua a Vinci. Nella frazione di Spicchio-Sovigliana. A farne le spese una azienda che si occupa di confezioni, con sede in via Galileo Galilei.

Secondo una prima ricostruzione, i ladri – non è chiaro in quanti abbiano agito – si sarebbero introdotti nei locali della ditta, nel cuore della notte tra sabato e domenica. Avrebbero fatto tutto in fretta, coperti dal buio: quel tratto di strada alle ‘spalle’ di viale Togliatti è una zona poco abitata. Pochi i palazzi e le case riservati ad appartamenti, molti invece gli stabili utilizzati a fine commerciale e produttivo. I ladri, quindi, hanno avuto vita relativamente facile.

Una volta all’interno dei locali, hanno messo a fuoco ciò che faceva al caso loro, ovvero le macchine da lavoro, l’hanno caricato sull’auto con la quale erano arrivati e sono fuggiti, facendo di fatto perdere le loro tracce. Sul posto è intervenuta una pattuglia della vigilanza privata, sono poi arrivati anche i carabinieri della Compagnia di Empoli, messi tempestivamente al corrente dell’accaduto. Sull’episodio ci sono indagini in corso per cercare di recuperare la refurtiva e di risalire all’identità dell’autore. O forse meglio dire degli autori del colpo, messo a segno nella frazione vinciana e fruttato almeno qualche migliaio di euro.