Empoli, 14 novembre 2017 - Al Minimal Teatro di via Veronese a Empoli torna il teatro contemporaneo. Giovedì 16 novembre, la fortunata rassegna propone uno spettacolo molto interessante firmato da Oscar De Summa. «La sorella di Gesù Cristo», questo il titolo, è una storia tanto semplice quanto terribile. Una ragazza prende in mano una pistola Smith & Wesson 9 millimetri, regalata al padre dallo zio d’America, e attraversa tutto il paese per andare a sparare al ragazzo che la sera prima, venerdì santo della passione, l’ha costretta a subire una violenza. Una camminata semplice, determinata, senza appelli, pubblica, che obbliga tutti coloro che la incontrano non solo a prendere una posizione netta nei suoi confronti ma anche a svelare aspetti emotivi e culturali sui quali la posizione che esibiscono si posa.

Lo spettacolo è una produzione de La corte ospitale-Attodue-Armunia con il sostegno di La Casa delle Storie e Corsia Of. I disegni sono di Massimo Pastore. Andando avanti la rassegna Teatro contemporaneo offre venerdì 1 dicembre lo spettacolo «Esilio» con Serena Balivo e Mariano Dammacco della Piccola compagnia Dammacco, mentre giovedì 7 su il sipario su «La buona educazione», prove aperte della Piccola compagnia Dammacco.

Martedì 12 dicembre andrà in scena «Kore Kore mio» di GialloMare Minimal Teatro, seguito martedì 19 dicembre da «FortepianoPromenade a quattro mani» con figure di Leonardo Brizzi e Claudio Cinelli. Tra le date 2018, da segnare le prime sono il 16 gennaio con Alice Bachi in «Cajka 7050» e il 2 febbraio con i Gogmagog e il loro «Piccole commedie rurali».

Tutte le sere di spettacolo, il Minimal Teatro sarà aperto dalle 20 per l’apericena: biglietto spettacolo e apericena hanno un costo di 10n euro, il solo spettacolo, al via alle 21, di 8.