Montespertoli, 9 agosto 2017 - Va verso la conclusione l'ottava edizione del Festival Amedeo Bassi - La Voce. Il gran finale è fissato per giovedì 10 agosto, in occasione della notte di San Lorenzo, con la serata Calici di Stelle, manifestazione proposta in collaborazione con l’associazione nazionale Città del Vino, il Movimento Turismo del Vino, Romagna Musica e il Consorzio Turistico Terre di Leonardo e Boccaccio e Colline del Chianti.

Si parte alle 20 in piazza Machiavelli con la cena a base di piatti tipici della cucina locale, che saranno abbinati ai vini di Montespertoli presentati da alcune aziende produttrici. Dopodiché, dalle 21.30 tutti con il naso all'insù a guardar le stelle, in compagnia dello “swing'n roll” della Nadimobil Band. Una “Melodia di sapori”, con la degustazione di prodotti tipici accompagnata dalle canzoni popolari dell’Italia dagli anni '30 fino al boom economico.

“La serata si svolge mantenendo intimamente connesso il momento della degustazione al momento musicale - spiega il direttore artistico del Festival Amedeo Bassi, Andrea Bonacini - Ciò avviene attraverso l’identificazione di tematiche sensoriali comuni”. Tali tematiche sensoriali possono essere connesse al cibo (a esempio aspro, agrodolce, piccante), in questo caso il gruppo musicale tematizzerà la propria esibizione sulle suggestioni che questi aspetti sensoriali hanno prodotto. Oppure, al contrario, le tematiche sensoriali possono essere connesse alla musica (allegro, adagio, moderato), in questo caso saranno i produttori a tematizzare le degustazioni sulle suggestioni prodotte dalle caratteristiche musicali.

“Nel nostro caso - prosegue Bonacini - la serata è stata divisa in tre parti, per ogni parte è stato 'adottato' un titolo di canzone come tema sensoriale le canzoni che scandiranno la serata sono “Over the rainbow”, “That's amore” e “Summertime”. Per ogni tema il gruppo musicale ha strutturato una suite di brani, mentre i produttori di vino hanno indicato un proprio vino da abbinare”.

Sarà la cantante del gruppo a condurre la serata, indicando i temi e le suggestioni prodotte, invitando il pubblico a giocare tra musica e vino, chiamando i singoli produttori a raccontare i motivi sensoriali che li hanno portati a indicare un vino piuttosto che un altro. “La musica fa parte della trama della socialità, così come la produzione enogastronomica – sostiene l’assessore alla Cultura del Comune di Montespertoli, Elena Ammirabile – E quest'ultima serata riteniamo sia il modo migliore per dare un assaggio di ciò che è Montespertoli”.

Durante l'evento, sarà possibile acquistare il “Calice della Solidarietà”, un'iniziativa concordata con il Movimento Turismo del Vino il cui ricavato consentirà l'acquisto di una piccola scaffalatura e di libri dedicati alla cultura del territorio, delle produzioni tipiche e della sostenibilità per le scuole dell’obbligo dei comuni del centro Italia colpiti dal terremoto.

Il menu della serata prevede un antipasto misto, un primo piatto (insalata di farro o pappa al pomodoro), un secondo piatto con contorno, il dolce, l'acqua e il caffè. È caldamente consigliata la prenotazione, telefonando al numero 0571 600255 oppure 0571 608636 (dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19), oppure scrivendo a touristofficemontespertoli@gmail.com.

I produttori che hanno aderito all'iniziativa sono: Azienda agricola Valleprima, azienda agricola La Ripa Verde, Tenuta Maiano, Azienda agricola Ammirabile, Tenuta Moriano, Casa di Monte, Tenuta Barbadoro e l'azienda Guido Gualandi.