Vinci, 7 febbraio 2018 - Il teatro come mezzo per imparare a relazionarsi con gli altri a regola d’arte. A promuoverlo l’amministrazione di Vinci: la regia è a cura di Giallo Mare Minimal Teatro, la gestione è dell’operatrice di pedagogia teatrale Diletta Landi. Il corso, iniziato ieri, rientra nell’ambito dei servizi educativi e delle politiche giovanili: è rivolto a ragazzi e ragazze dagli 11 ai 15 anni. Le lezioni, in totale quindici, si terranno ogni martedì dalle 14.45 alle 16.15 nei locali della scuola media di Vinci, in via Cermenati. Le prime due saranno di prova, quindi ad accesso gratuito, dopodiché bisognerà iscriversi pagando la quota di 50 euro. Al termine del corso, i ragazzi daranno vita a un saggio teatrale conclusivo. Ma non è l’unica iniziativa vinciana in chiave ‘young’.

Ogni mercoledì dalle 17 alle 19, e dunque anche oggi, negli stessi locali del doposcuola in via Val di Sole, aprirà, anche a Vinci, il Centro di aggregazione giovanile: finiti i compiti ci si potrà trattenere per incontrare altri amici, chiacchierare, giocare e partecipare ai laboratori proposti dal personale del centro. Sempre oggi, ma con orario 15-16 apre a Villa Reghini lo Sportello di primo ascolto. Si rivolge ai genitori che cercano consulenza per questioni che riguardano l’educazione dei propri figli o per sapere a chi rivolgersi per un determinato problema riscontrato in famiglia. Per prenotarsi, basta telefonare allo 0571.902292, da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19.