Empoli, 2 febbraio 2018 - Basta fare tappa a uno degli appuntamenti targati «Empoli che scrive» per rendersi conto che anche la cultura può essere a chilometro zero. E l’occasione è proprio a portata di mano. Un nuovo appuntamento del ciclo di iniziative si terrà martedì alle 19, nel loggiato della biblioteca comunale ‘Renato Fucini’ di Empoli, al primo piano. Uno spazio raccolto, dove l’incontro assume i contorni della confidenza. Ospite dell’incontro sarà Raulo Rettori, pronto a presentare il suo ultimo libro «Incontri sotto il cielo di Toscana», edito da Sarnus nel 2017. Così Raulo Rettori torna con una nuova raccolta di racconti brevi che proietteranno i presenti indietro nel tempo, a un ‘mondo che ti girava intorno e ti avviluppava nel suo movimento e nel suo calore, in modo tale che da qualunque parte ti voltassi non ti saresti mai sentito solo’. Il mondo della sua giovinezza, negli anni dell’immediato Dopoguerra, quando la gioia di stare insieme e l’aiuto reciproco facevano parte della quotidianità delle persone.

Rettori è nato a Colle Val d’Elsa e si è laureato in medicina e chirurgia nel 1974, specializzandosi in ortopedia e traumatologia, in medicina dello sport e in chirurgia della mano. Insomma, sceglie la scienza e il mettersi a disposizione degli altri, lavorando da dipendente a tempo pieno della ex Asl 11 anche a Castelfiorentino ed Empoli, dove è rimasto fino al giorno della pensione. Ha pubblicato diverse raccolte di racconti ottenendo importanti premi. Attraverso un viaggio nella memoria, porta il lettore a riflettere su quanto il mondo sia cambiato, su come i rapporti si siano raffreddati e su come siano mutati i mestieri e le abitudini, ricordando con dolce nostalgia la vita contadina, il momento della merenda fatta di pane con il pomodoro, fino a risalire a episodi vissuti in età adulta narrati con occhi più spiritosi. L’ingresso all’incontro è libero. Chi volesse avere maggiori informazioni può chiamare lo 0571.757840 o inviare una mail a biblioteca@comune.empoli.fi.it.