Empoli, 2 gennaio 2018 - Natale è ormai un ricordo, ma l’atmosfera della festa e del presepe non è finita. Ultimi giorni per potersi concedere un tour alla «Via dei Presepi di Cerreto Guidi» o in visita alle altre eccellenze presepiali di cui è disseminato l’Empolese Valdelsa, da Castelfiorentino a Certaldo, passando per Vinci e Fucecchio. Nel borgo mediceo, la peculiarità è che, oltre alla mostra, c’è di più. In gioco c’è la vittoria, visto che la rassegna alla settima edizione è pure concorso. E la tappa conclusiva della gara è fissata per domenica quando, nel vivace contesto di ‘Sapori d’inverno’, manifestazione dedicata a gusto ed eccellenze enogastronomiche e di artigianato, si terrà la premiazione. L’appuntamento è alle 15.30 nel centro del borgo dove sarà possibile anche gustare ottimo vin brulé a cura della contrada Porta al Palagio, aspettando la tombola dei Magi, fissata per le 17.30 alla Palazzina dei Cacciatori in via Santi Saccenti.

Per gli amanti di capannucce e presepi, archiviato il capitolo sfida nel segno del presepe più bello, ci saranno però altre opportunità per visitare le creative opere esposte tra fondi, balconi e chi più ne ha più ne metta. La data dell’ultima visita alla via è fissata per il 14 gennaio. Insomma, c’è ancora tempo per chi non avesse avuto ancora modo di lasciarsi contagiare dal fascino dei presepi made in Cerreto Guidi. La «Via dei presepi di Cerreto Guidi» resterà aperta ogni giorno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Diverso l’orario di visita per il presepe realizzato all’interno della torre campanaria: porte aperte dalle 15 alle 19 nei giorni feriali e anche dalle 10 alle 13 il sabato e festivi oppure al mattino su prenotazione. Le natività ospitate invece nella Villa Medicea sono visitabili nell’orario di apertura della dimora di caccia oggi museo. Il tutto a ingresso gratuito, compresa la tappa nelle sale del Museo della Memoria Locale, aperto dalle 10 alle 13 dal martedì alla domenica.