Notizie Empoli
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
MOSTRA A MONTELUPO FIORENTINO

Le foto di Laura Albano sull’universo donna

«RESTITUIRE l’immagine della donna a tutte le donne che ogni giorno si confrontano con un canone di perfezione che non le rispetta nel loro essere vere e vitali, individuali e calate nel te...
Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande
2009-05-05
«RESTITUIRE l’immagine della donna a tutte le donne che ogni giorno si confrontano con un canone di perfezione che non le rispetta nel loro essere vere e vitali, individuali e calate nel tempo». Con queste parole la fotografa Laura Albano sintetizza il senso della sua ricerca sul volto umano, da cui è nata «Un’altra donna», la mostra di ritratti femminili visitabile fino a dopodomani presso il cinema «Mignon» di Montelupo Fiorentino. L’esposizione rappresenta il punto culminante della terza edizione della rassegna «A proposito di Eva», promossa dalla commissione Pari Opportunità del comune per raccontare l’universo delle donne attraverso una pluralità di linguaggi: cinema, teatro e, appunto, fotografia. L’obiettivo di Laura Albano si posa senza censure e idee preconcette sui segni che solcano il viso, sulle rughe e i lineamenti di persone comuni, la cui bellezza, secondo l’autrice, « sta nella grana della pelle, nella carne, nella trama del volto che racconta una storia, nello sguardo che non dice ‘guardami’ ma ‘io sono’. Oggi – continua – basta sfogliare una rivista per accorgersi che il corpo umano non fa più pieghe, ma il confronto con questa immagine patinata e perfetta, ormai entrata a far parte dell’immaginario collettivo, genera in molte donne frustrazione ed insicurezza». Scegliendo di uscire fuori dalle logiche stereotipate del mercato e dei mass media, fin dall’inizio della sua pluriennale carriera, Laura Albano ha privilegiato la rappresentazione di volti e primi piani per indagare cosa possa esprimere uno sguardo, cosa abbia ancora da dire. Ecco perché i 12 ritratti in esposizione sono tutti molto grandi: la dimensione diventa un mezzo per veicolare un messaggio, per parlare ad alta voce e per farsi, immediatamente, ascoltare. Se la fotografia è uno strumento di conoscenza e di relazione, è nella sua natura itinerante circolare tra luoghi e persone ed in tale direzione si muove anche il futuro di questa serie di ritratti e della loro autrice, che ha intenzione di portare in altre sedi i propri scatti. Per informazioni sulle prossime esposizioni di Laura Albano: lauralbano@katamail.com. Questi, invece, gli orari della mostra al cinema «Mignon» fino a dopodomani: 21.30–23.
Giovanna Ciampi









Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro