Firenze,2 dicembre 2017 - In Toscana il Natale, con la sua magia, ci restituisce l’atmosfera di uno dei periodi storici che hanno segnato il carattere alla nostra terra. I pellegrinaggi medievali e le antiche fiere, occasione di scambi e crescita economica, tornano nel presente sotto forma di mercatini natalizi, mentre le natività ritratte dai ‘primitivi’ su fondo oro ci svelano la bellezza antica del Presepe. ‘Tutto il Natale di Siena’ è un appuntamento ricco di cultura e divertimento, che dà il via al primo weekend di dicembre. Domani e domenica, infatti, Piazza del Campo ospita una tradizione che si tramanda dal Medioevo, il Mercato del Campo riproposto e organizzato da Claudia Palmieri. Le eccellenze dell’enogastronomia e dell’artigianato riempiranno la piazza di stand illuminati, ricchi di particolarità natalizie e non solo. A corredo de mercatino, nel Cortile del Podestà del Palazzo Pubblico, sarà allestito “Vinarte”, con degustazioni di rossi e bianchi. La due giorni è organizzata su misura anche per i bambini, che possono scoprire i luoghi più antichi della città grazie ai percorsi guidati di #SienaFrancigenaKids e ‘A piccoli passi’ (domani alle 15 al Santa Maria della Scala con la Balia Gioconda – tel. 347 6137678 e 348 0216972 – e domenica alle 11 alla Pinacoteca Nazionale – tel. 334 8418736, email federagitsiena@libero.it).

IL FINE settimana senese si arricchisce anche di concerti e serate danzanti: domani alle 18,15, nella Chiesa di San Cristoforo in piazza Tolomei, con l’Orchestra a plettro senese Alberto Bocci; domani e domenica alle 15,30 nei meandri dei Rinnovati con le visite guidate ‘Teatro on’ ( tel. 0577 29214) (tutto il cartellone sul sito del Comune di Siena).

ANCHE Firenze ha deciso di raccontare il suo Natale in un luogo antico, il Convitto della Calza. In questa esclusiva sede si rinnova l’appuntamento con il Christmas Bazaar di Ailo – American International League of Florence, domani e domenica, con il Patrocinio del Comune di Firenze, e grazie ai progetti delle onlus della provincia. Ma non è da meno piazza Santa Croce che si ritrova anche quest’anno con i banchetti che arrivano da tutta Europa con cibarie e gadget.

Il meraviglioso mondo di Babbo Natale conquista la costa, in particolare la Versiliana a Marina di Pietrasanta. Oggi, domani e domenica, dalle 10 alle 18.30, la Villa e il Parco accolgono l’esercito di Elfi. Sarà possibile visitare la sala del Trono, dove Babbo Natale incontrerà i bambini con le letterine (ilmondodibabbonatale.it).

LA CASA di Babbo Natale e il mercatino si possono trovare anche a Montepulciano e a Chianciano Terme, rispettivamente nella Fortezza Medicea e nel Parco dell’Acquasanta. Arezzo ospita in piazza Grande la terza edizione del Mercatino tirolese, con trentadue stand provenienti da Trento, Merano, Bolzano, Salisburgo e Francoforte. Perugia, invece, ospita il Natale nella sua suggestiva Rocca, tra vie antiche e strade medievali. Nella fortezza umbra che risale al 1500 scopriamo il mercatino con oggetti tradizionale, ma anche mestieri d’arte e sperimentazione del riciclo. Da non dimenticare l’appuntamento unico del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Sulla collina delle Tre Croci, a Manarola, per tutto dicembre sarà illuminato il bellissimo Presepe più grande del mondo mèta ogni anno di migliaia di turisti. E ancora, torna per il terzo anno a Levanto l’appuntamento col Mercatino degli Elfi e la Casa di Babbo Natale.

Mercatini, non solo un’idea nel solco della tradizione, ma per tornare un po’ indietro nel tempo e sentirsi tutti un po’ più sereni.

Titti Giuliani Foti