Firenze, 13 novembre 2017 - Nevica sui rilievi appenninici dove si registrano accumuli superiori ai 10 centimetri. Lo rende noto su Facebook la Protezione civile della Città metropolitana di Firenze. "Al momento la quota neve è sui 700 metri" che scende a 500 sui comuni dell'alto Mugello. Nelle prossime ore, tuttavia, è "atteso un ulteriore calo della quota neve", 600 metri in Appennino, 300 metri nella zona dell'alto Mugello, "e venti con raffiche fino a 100 chilometri orari". La Protezione civile, quindi, raccomanda la "massima prudenza nello svolgere attivita' all'aperto e nella guida". Tutto il personale ed i mezzi della metrocittà "sono impegnati per garantire la percorribilità delle strade di competenza dove il transito e' garantito ai mezzi dotati di pneumatici invernali o catene". Neve anche a Pratolino.  Ci sono anche problemi sulla circolazione ferroviaria, in particolare sulla Bologna-Prato e sulla Bologna-Pistoia, con ritardi fino a 90 minuti.

MALTEMPO IN ITALIA, NEVE ANCHE IN PIANURE. BOLOGNA IMBIANCATA

Firenze, la nebbia ferma gli aerei: voli dirottati e cancellati al "Vespucci"

Neve su A1, stop temporaneo ai mezzi pesanti tra Firenze e Bologna

Mugello, sette autotreni fermi sulla strada per Panna, presidi della Polizia municipale

Ecco la situazione nelle altre città della Toscana. 

GROSSETO: Il maltempo annunciato ha cominciato a farsi sentire. In Maremma i vigili del fuoco di Grosseto, durante la notte a causa appunto delle avverse condizioni atmosferiche, sono intervenuti ad Arcidosso sulla strada di Fontenuova, per un muro pericolante lungo la strada che è anche parzialmente caduto. I vigili del fuoco di Grosseto sono intervenuti anche nella zona di Arcidosso per soccorrere alcune auto per la neve. Sul posto carabinieri e polstrada.

A Follonica, invece, in via Bicocchi, hanno messo in sicurezza le luminarie sulla strada pubblica che erano diventate pericolanti e che in parte sono cadute. A Scarlino sulla provinciale 84 del Braccio sono intervenuti per una pianta caduta in strada e, sempre per una pianta pericolante, sono intervenuti sulla provinciale 139 Santa Rita presso Cinigiano. In corso un altro intervento dovuto alle avverse condizioni meteorologiche, sulla provinciale 90 a Dispensa di Roccastrada per sgombrare la sede stradale da una tettoia di un ovile che il vento forte ha divelto e portato fin sulla strada causando problemi al traffico.

Ad Arcidosso alcune auto sono rimaste bloccate per la neve.

PRATO: Maltempo, questa mattina dalla protezione civile sono partite le telefonate ai cittadini  per avvisare che dalle 13 di oggi fino alle 8 di domani mattina è prevista allerta arancione per vento. Sulla città sta già piovendo da ieri, ora appunto è atteso il forte vento.   Il Comune ha emesso un'ordinanza che prevede - nella fascia oraria dell'allerta -  la chiusura di tutti i cimiteri comunali, le piste ciclabili, i parchi e i giardini, gli impianti sportivi all'aperto e quelli coperti da pallone. 

PISA: Il forte vento che si è abbattuto su tutta la provincia di Pisa ha determinato 12 interventi dei vigili del fuoco che hanno riguardato principalmente la rimozione di alberi e rami pericolanti dalla sede stradale. Intorno alla mezzanotte i vigili del fuoco di Pisa sono intervenuti nel comune di Volterra presso il podere Casabianca dove c’è un centro di accoglienza per richiedenti asilo gestito dalla Croce Rossa, per una intossicazione da monossido di carbonio. Quattro persone adulte sono ricorse alle cure del 118 e trasportate all’ospedale. Sono in corso accertamenti per risalire alle cause che hanno determinato la produzione di monossido di carbonio nell’ambiente. Sul posto i Carabinieri di Volterra.

AREZZO: Neve anche sui rilievi aretini della Valtiberina e del Casentino dalle ore scorse. In particolare la neve sta scendendo sulla superstrada E45 dove, al momento, non si registrano tuttavia problemi per il traffico. Neve anche in Casentino, ma con strade che rimangono percorribili; consigliato da parte della polizia stradale l'uso di catene a bordo o gomme da neve. Fiocchi anche sul Pratomagno dove già la settimana scorsa si era registrata la prima neve di stagione. Infine, nevica pure sui rilievi dell'Appennino pistoiese a quote superiori ai 500 metri.

PISTOIA Disagi a Pracchia, i vigili del fuoco sono intervenuti per tagliare alcuni rami pericolanti a causa della neve e del vento.

LIVORNO Problemi per i collegamenti con l'isola d'Elba, saltate alcune corse. Raffiche di vento e alberi caduti.