Grosseto, 6 dicembre 2017 – L'atmosfera natalizia avvolge i borghi della montagna e della costa, passando per il centro storico del capoluogo maremmano, tra villaggi di Babbo Natale e splendidi presepi. Da dove iniziare? Partiamo dall'Amiata, con le iniziative organizzate ad Arcidosso. “Natale di Luce” prenderà il via il 6 dicembre alle 16.30 con l’accensione delle luminarie e l’inaugurazione della pista di pattinaggio coperta. Dall' 8 dicembre ogni fine settimana sarà caratterizzato dai mercatini di artigianato e prodotti tipici mentre il centro storico si trasforma nell’antico villaggio del Natale. Qui si ricreano ambienti del passato dove si possono sperimentare attività della tradizione contadina e i giochi di una volta.

Tra gli eventi più curiosi, dal 23 dicembre al 6 gennaio nella piccola frazione di Salaiola, immediatamente attigua ad Arcidosso, torna “Presepi in rima”, un percorso all’insegna della poesia che si snoda tra le vie del paese e della campagna alla scoperta di singolari presepi. Il calendario “Natale di Luce” propone anche incontri con l’arte: sono infatti previste aperture straordinarie del Castello Aldobrandesco che ospita il museo del paesaggio medioevale, il museo di arte e cultura orientale e un’esposizione dedicata alla figura di David Lazzaretti, il profeta dell’Amiata. Tanti gli spettacoli in programma: dalla musica da film ai gospel, dagli zampognari fino ai suoni trascinanti della street band, si respirerà ovunque la gioia della festa. Dall' 8 dicembre per tutti i fine settimana del mese e il 5, 6 e 7 gennaio Manciano si vestirà a festa con il villaggio di Natale. Ad aspettare famiglie, grandi e piccini, ci saranno il bosco degli elfi, la casa e la locanda di Babbo Natale. Quest’anno sono organizzate mostre di presepi lungo i vicoli del centro storico. Aperta tutti i giorni dall’8 dicembre al 7 gennaio per la pista di pattinaggio su ghiaccio al piazzale dell’Itis. Anche a Castel del Piano è allestito il villaggio di Babbo Natale, con tanti giochi per i bambini.

A Grosseto si diffonde l’aria delle feste, con le luminarie e gli addobbi lungo le vie cittadine. A contribuire all’atmosfera natalizia cittadina ci sarà “Marino il Trenino”, il servizio turistico di Tiemme pensato per proporre un modo divertente per visitare il centro storico durante le festività. La novità di quest'anno è che il percorso coinvolgerà anche le Mura medicee. Il primo viaggio di Marino è in programma venerdì 8 dicembre a partire dalle 10, quando sul piccolo convoglio ci sarà anche il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna.
I borghi della Maremma e dell'Amiata ben si prestano, con i loro vicoli e piazzette, ad ospitare presepi suggestivi, oltre cento ne sono stati allestiti a Batignano. Rinomati quelli di Montorsaio, tra cui uno con statue in terracotta che riproducono anche i volti degli abitanti del paese, situato nella piazza principale, fino all’altrettanto suggestivo presepe con statue in movimento. A Montemassi il 16 dicembre arriveranno gli zampognari. Inoltre alle 17.30 in piazza della Madonna ci sarà il ritrovo per intraprendere il percorso dei presepi e delle natività viventi.
Anche Orbetello si appresta a festeggiare il Natale con un con un lungo calendario di eventi che avrà inizio il 7 dicembre con l’accensione di tutte le luminarie e l’apertura della pista di pattinaggio in piazza Giovanni Paolo II. A Castiglione della Pescaia il Natale sarà vissuto all’insegna dell’ecosostenibilità e senza sprechi. Occorreranno almeno 5mila bottiglie di plastica per la realizzazione di un gigantesco albero di Natale alto più di 7 metri e largo 3 che sarà installato lungo il Corso.

Irene Blundo