Arezzo, 29 novembre 2017 - Un bel successo serviva ed un bel successo è arrivato. Dire Tavarnelle significa ormai rammentare una rivalità quasi storica a qualsiasi livello, nelle giovanili come nelle prime squadre e per questo la vittoria di domenica, 26 a 24 il finale, è doppiamente importante per la Petrarca Pallamano impegnata nel campionato di serie B. Intanto perchè giunge alla fine di una partita veramente altalenante che ha visto Arezzo andare sopra anche di quattro reti, poi i chiantigiani recuperare e trovare un vantaggio anche importante, infine il ritorno dei ragazzi di Saadi che ancora rovesciano la gara e, una volta tanto, riescono a gestire il fine gara. Poi perchè i punti muovono la classifica, fanno morale. Intendiamoci, non è stata la partita perfetta, tutt'altro. Ma la vittoria contro l'EGO potrebbe essere la svolta del torneo per i colori amaranto. Lo scopriremo solo giocando. Invece pure. La trasferta di Pontassieve si presentava sulla carta insidiosa per l'under 17 maschile, visto che Firenze La Torre inseguiva la coppia di testa Arezzo e Tavarnelle a soli due punti.

Niente di più errato. Bastano infatti pochi minuti alla Petarca per prendere agli avversari e stroncarne qualsiasi ambizione. L'equilibrio è solo iniziale, addirittura con i locali avanti sul 5 a4, ma poi Arezzo mette il turbo e chiude il primo tempo già sul 21 a 12. La ripresa nel bel Palasport di Pontassieve è solo passerella per lo squadrone di Saadi. Il punteggio finale è altisonante: 44 a 22 e primo posto in classifica sempre più saldo in attesa di partite più impegnative.

Maschile a tutto gas mentre purtroppo segnano il passo le ragazze, superate in trasferta dalle coetanee della Fiorentina Handball under 17. Un'occasione sprecata, con le locali che sfruttano il fattore campo imponendosi per 20 a 18 al termine di una partita equilibrata e ricca di errori da ambo le parti. Assenze importanti, la solita difficoltà a gestire un campo di dimensioni regolari rispetto al Palalilliput, cioè la palestra Vasari, dove ci si allena, qualche calo di tensione di troppo.

Non mancano le attenuanti per le atlete aretine, però resta il rimpianto per un risultato che certo era alla portata. Si può e si deve fare di più. Il riscatto domenica prossima a Follonica, ancora contro una formazione pari età. Durissimo impegno invece sabato per la B maschile: ancora a Borgo San Lorenzo contro la capolista Fiorentina che non nasconde certo le sue ambizioni di promozione. L'under 17 va invece a Montecarlo di Lucca col dichiarato intento di raffreddare gli entusiasmi della squadra locale che si propone terza forza del campionato. Arezzo affronterà la gara col consueto rispetto ma anche con la solita convinzione dei propri mezzi.