Arezzo, 29 novembre 2017 - La Scuola Basket Arezzo fa passi da gigante nel campionato regionale Under18. La società aretina sta disputando questo torneo con un gruppo di quattordici ragazzi nati nel biennio 2000-2001 che, negli ultimi mesi, hanno vissuto una rapida crescita e che sono ora in grado di tenere testa ad ogni avversaria, alimentando le ambizioni di potersi piazzare ai piani alti della classifica. L'Under18 Tecnoil della Sba aveva chiuso la scorsa stagione con appena quattro vittorie in tutto il campionato, ma l'esperto coach Massimo Bini è riuscito nel difficile compito di tenere unito il gruppo e di mantenere alto l'impegno dei ragazzi, spingendoli a continuare ad allenarsi con costanza e a trovare le soluzioni tattiche più adatte per esprimersi al meglio. Questo lavoro ha portato i suoi frutti e il nuovo campionato si è aperto con qualche importante soddisfazione, come le due vittorie consecutive con Dukes Sansepolcro e Don Bosco Figline che, unite all'ultima bella partita giocata contro la capolista Poggibonsi e persa solo nei minuti finali, hanno fatto trovare all'Under18 Tecnoil un rinnovato entusiasmo. «Siamo orgogliosi di questi ragazzi - commenta Bini. - Lo scorso anno, alla loro prima esperienza nell'Under18, hanno rimediato soprattutto sconfitte ma, nonostante questo, sono stati in grado di non demoralizzarsi e di continuare a lavorare con una tenacia che sta ora portando i primi importanti risultati».

Le prime quattro classificate del campionato regionale Under18 andranno a disputare le fasi finali per il titolo toscano, mentre le altre squadre troveranno ripiego nella Coppa Toscana. Le favorite per le prime posizioni sono realtà forti come Poggibonsi, Affrico, Valdisieve e Synergy Valdarno, dunque l'obiettivo più realistico per i ragazzi per la Sba è di ricercare un piazzamento tra il quinto e il sesto posto per accedere alle gare della coppa e per provare ad andare avanti in questa manifestazione. «Di settimana in settimana - continua Bini, - vedremo dove riusciremo ad arrivare. Realisticamente possiamo puntare a piazzarci quinti, ma l'ambizione è di dar seguito alla nostra crescita e di riuscire a restare in scia ai primissimi posti».

I quattordici atleti dell'Under18 Tecnoil sono Filippo Amadori, Niccolò Baielli, Francesco Benassai, Elia Bianchini, Jacopo Shyam Bidini, Yuri Cerofolini, Samuele Cherubini, Alessandro Dini, Gugliemo Duranti, Siqiang Liu, Michele Moretti, Gabriele Pietrucci, Alec Quirit e Tommaso Testerini. Questo numeroso gruppo, tra l'altro, permetterà alla Sba di riuscire a dotarsi dalla prossima stagione della sua prima squadra nell'Under20 e di arrivare così a coprire ad Arezzo tutte le categorie del settore giovanile della pallacanestro.