Arezzo, 9 febbraio 2018 - I bambini del settore pre-agonistico della Chimera Nuoto tornano in vasca per la seconda prova del campionato provinciale Propaganda. Domenica 11 febbraio, settanta nuotatori tra i cinque e gli undici anni di Arezzo e di Foiano della Chiana si metteranno alla prova nella piscina di Camucia contro i coetanei delle altre società del territorio con l’obiettivo di aggiudicarsi le prime medaglie della loro carriera. Nel Propaganda, infatti, militano quegli aspiranti atleti che, dopo aver mosso i primi passi nella scuola nuoto, scelgono di intensificare l'allenamento e di iniziare a praticare questo sport, vivendo così le emozioni di disputare le prime gare ufficiali in vista di un futuro ingresso nella vera e propria agonistica. Di stagione in stagione, questo settore è così destinato a rinnovarsi ma la Chimera Nuoto continua da circa quindici anni a consolidarsi come la miglior realtà della provincia in quanto a numeri degli atleti e a risultati.

Un’ulteriore conferma della bontà del lavoro svolto dalla società aretina è arrivata proprio dalla prima prova del campionato provinciale Propaganda riservato alle categorie Esordienti, Giovanissimi e Allievi che, a Bibbiena, ha visto tanti bambini della società chiudere sul podio molte delle gare disputate e regalare grandi soddisfazioni allo staff tecnico composto da Angelo Solis Herrera, Stefania Roncolini, Alberto Bertuccini, Francesco Salvini, Marco Concialdi, Daisy Bertelli, Martina Bisaccioni e Terry Pescador. La gara di Camucia, dunque, rappresenterà un bel banco di prova per confermarsi e per maturare esperienza in vista delle prossime finali regionali. «Siamo entusiasti dell’esito della prima gara - spiega Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto. - I nostri bambini hanno ben figurato sia dentro che fuori dalla vasca, con i buoni risultati che si sono sommati ad eccellenti comportamenti e ad un bello spirito di squadra. Nel Propaganda militano i futuri campioni del nuoto aretino, dunque possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro portato avanti dai nostri tecnici tra Arezzo e Foiano».