Arezzo 17 giugno 2017 - di Fausto Sarrini

Sotto il sole cocente di un’estate anticipata, il siciliano Francesco Romano che corre con il team bergamasco Palazzago diretto da Olivano Locatelli, ha conquistato la 4’ edizione del memorial Daniele Tortoli per Under 23, a ricordo di un ottimo tecnico prematuramente scomaprso quattro anni fa a soli 58 anni e che viveva a Montalto, località di partenza e arrivo di questa gara che appena alla quarta edizione, è già ad alto livello. Romano, terzo successo stagionale, unico italiano a vincere una tappa al recente Giro d’Italia, è scattato quando stava per cominciare l’ultimo dei sei giri disegnati attorno a Montalto con l’ottima organizzazione del locale gruppo sportivo supportato da alcuni sponsor a cominciare da Ittedi con patron Nannini.
Al via 110 corridori, di qualità, sia a livello italiano che straniero, con le formazioni straniere della Nuova Zelanda e della belga Lotto Soudal.
Romano ha guadagnato subito un buon vantaggio, poi ha tenuto, resistendo al ritorno del gruppetto di nove inseguitori, gente di valore.
Al traguardo, davanti a un bel pubblico, Romano è giunto a braccia alzate, con 12“ sui «cacciatori» regolati dal nazionale neozelandese Mudgway su Burchio, il campione europeo Riabushenko, compagno di squadra del vincitore, Rocchetti, il belga Planckaert (un cognome, una garanzia nel ciclismo). Decimo il vincitore del 2016, Rosa.
In palio c’era anche il trofeo Petroli, presente Sandro Pelatti, gara inserita anche nel Cappello d’Oro, Prestigio Bicisport.
Presenti tra gli altri il ct della nazionale Under 23, Marino Amadori, il presidente della Provincia Roberto Vasai, il sindaco di Pergine Valdarno, la graziosa Simona Neri, la moglie e le figlie di Daniele Tortoli. Romano al termine ha detto: «Sono in forma, giovedì ho vinto la tappa al Giro d’Italia, ora il Memorial Tortoli. Sono partito all’inizio dell’ultima tornata e ho resistito».
Ordine d’arrivo 
1) Francesco Romano (Palazzago Amarù) 154 km in 3h45’55”, media 40,9
2° Luke Mudgway (Nuova Zelanda) a 12” - 
3° Federico Burchio (Hopplà Petroli Firenze)
4° Aleksandr Riabushenko (Palazzago - Bielorussia) 5° Filippo Rocchetti (Zalf Fior) 6° Emiel Planckaert (Lotto Soudal - Belgio) 7° Yuri Colonna (Altopack) 8° Filippo Zaccanti ( Colpack)
9° Andrea Di Renzo (Porto Sant’Elpidio) 10° Massimo Rosa (Hopplà Petroli Firenze) a 30”