Arezzo, 22 novembre 2017 - Due dirigenti e cinque giocatori sanzionati dal Giudice sportivo. Una autentica stangata quella che si è abbattuta sulla formazione Allievi B dell'Atletico Levane Leona.

Squalifiche anche curiose come quella toccata ad un dirigente. "Allontanato perché nonostante il richiamo da parte del direttore di gara persisteva nell’uso del telefonino – si legge nel bollettino – dopo la notifica del provvedimento offendeva reiteratamente il direttore di gara". Per lui il rientro in campo è fissato dopo il 9 gennaio.

Per aver assunto "a fine gara condotta violenta nei confronti di tesserato avversario" squalifica fino al 26 dicembre per un altro dirigente della formazione di Levane. Ma l'elenco si allunga. Un turno di stop è toccato ad un giocatore per aver rimediato il rosso sul terreno di gioco. Altri quattro giocatori per intemperanze a fine gara resteranno fuori per uno e due turni.

Tre di questi staranno fuori per due turni perché a fine gara “rivolgevano frasi offensive all’indirizzo dei tifosi locali, successivamente, giunti negli spogliatoi colpivano con ripetuti calci e pugni la porta degli stessi“. E’ andata meglio ad un altro ragazzo che ha rimediato un solo turno per essersi limitato a colpire “con ripetuti calci e pugni la porta degli spogliatoi“.