Arezzo, 3 novembre 2017 - Mano pesante da parte del Giudice sportivo nei confronti di un calciatore della Fortis Arezzo. Fuori fino al 30 giugno 2018. I fatti risalgono a domenica scorsa. A Quarata la formazione di casa vince in pieno recupero grazie ad un rigore contro la Fortis Arezzo. Al triplice fischio finale il giocatore della compagine ospite offende il direttore di gara e con sulle spalle il giacchetto della tuta cerca di rientrare negli spogliatoi per evitare di essere identificato.

Negli spogliatoi proseguono le offese anche perchè il fischietto lo ha comunque identificato grazie al cartellino e alla distinta presentata prima del calcio d'inizio. Il calciatore mette anche una mano sul petto dell'arbitro e lo spinge minacciandolo di non riportare nulla di quanto accaduto nel referto.

Ed invece nel bollettino il Giudice sportivo tiene in considerazione tutto quanto è stato riportato dall'arbitro. Per il giocatore della Fortis Arezzo la maxi squalifica fino al 30 giugno 2018 a meno che la squadra aretina non decida di presentare ricorso.