Arezzo, 25 novembre 2017 - Dopo la svolta societaria, si avvicina l'attesissimo derby di Siena in programma oggi alle 20,30 con circa seicento tifosi amaranto al seguito.  L'Unione Sportiva Arezzo è passata da Mauro Ferretti ad un gruppo di tre imprenditori romani che lavorano nel settore delel costruzioni, delle energie alternative, fibre ottiche e cablaggio. 

Attesa per scoprire il nome del nuovo presidente. Lunedì ci sarà il passaggio ufficiale in uno studio notarile, ma è solo una formalità, ormai è tutto fatto. Probabilmente martedì ci sarà l’incontro col sindaco. Un ruolo lo avrà Franco Zavaglia, storico procuratore di Totti, agente Fifa. Da vedere se il ruolo sarà ufficiale oppure se da esterno.

Potrebbe anche essere il nuovo direttore generale. Già durante i primi tempi della presidenza Ferretti, si era visto più volte Zavaglia ad Arezzzo.

La Neos ha come amministratore delegato Alessandra Comparelli. Il 45% è della Comparelli Engineering con Sandro Comparelli e Fabio Gatto, un altro 45% della Europay con Paolo, Fabio e Caterina Gatto, quote inferiori per Bird Services e Better.

Ma attenzione perché oltre alle famiglie Comparelli e Gatto, c’è un mister x, un costruttore edile di spessore, con un grande fatturato, che opera soprattutto a Roma Nord. Più avanti, speriamo presto, sapremo di chi si tratta

La trattativa era stata intavolata tre settimane fa e ieri mattina è arrivata la firma. Nelle prossime ore la società annuncerà l'accordo e i nomi dei tre imprenditori che subentreranno a Mauro Ferretti che dopo quasi cinque anni lascia la presidenza del club di Viale Gramsci.

Smentita la voce che si era diffusa nelle ore precedenti riguardo il coinvolgimento di un aretino nella cordata che ha rilevato il 99 per cento del club. Venendo al derby di Siena, il tecnico Pavanel schiererà la stessa formazione che ha battuto il Cuneo, da capire se confermerà il modulo 4-3-1-2 o tornerà al 3-5-2. Nel primo caso Luciani a destra in difesa, nel secondo sulla linea di centrocampo. 

Il tecnico Pavanel: "La svolta societaria e una maggiore stabilità sono importanti anche se io e i giocatori dobbiamo pensare soprattutto al campo. A Siena troveremo un avversario forte, dovremo stare attenti e concentrati per novanta minuti più recupero. So benissimo che questa per gli aretini non è una partita qualsiasi, ma la partita".