Arezzo, 31 gennaio 2018 - A San Giovanni si torna a parlare della Città Metropolitana e il prossimo mese di febbraio è previsto un nuovo incontro della quarta commissione consiliare, incaricata dal consiglio comunale di portare avanti una serie di incontri di approfondimento. Nel frattempo il sindaco Viligiardi, rispondendo al presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai, che aveva criticato il percorso intrapreso dalla città di Masaccio, ha precisato che non c’è alcuna volontà di fare polemica, ma ognuno rimane nelle proprie posizioni. E si andrà avanti.

Non solo. Entro il 2018 sarà presa una decisione. Nel 2019, infatti, la città di Masaccio andrà al voto e se i cittadini saranno chiamati ad esprimersi, attraverso un referendum, sulla possibilità di lasciare la Provincia di Arezzo, tutto si completerà nel giro di dieci mesi. “Non credo sia opportuno polemizzare con Vasai – ha detto Viligiardi - . E non credo che neanche lui abbia intenzione di aprire un fronte su questo tema. Ha giustamente difeso le funzioni della Provincia di Arezzo e le sue sono valutazioni personali e valutazioni politico-amministrative che io rispetto. Certo – ha aggiunto Viligiardi - , se San Giovanni uscisse dalla Provincia di Arezzo ci sarebbe un bello sconvolgimento dal punto di vista istituzionale, ma anche politico. Ma noi dobbiamo fare gli interessi del nostro territorio e stiamo facendo un approfondimento su un argomento molto importante. Alla fine decideranno i consiglieri comunali ed eventualmente i cittadini”.

Viligiardi ha poi indicato i tempi. “O facciamo qualcosa nel 2018 o non lo facciamo più. A fine anno le cose fatte sono fatte e quelle non fatte non si fanno più. Nei primi mesi del 2019 inizierà la campagna elettorale ed è impensabile affrontare questo tema così importante”. Insomma, il 2018 sarà un anno fondamentale per definire i futuri assetti istituzionali di San Giovanni Valdarno e la quarta commissione consiliare, che ha ricevuto dal Consiglio Comunale un preciso mandato a portare avanti la discussione nelle sedi istituzionali, continua a lavorare incessantemente. Il 15 gennaio scorso c’è stato un incontro con il dottor Vincenzo Del Regno, Direttore Generale della Città Metropolitana di Firenze e il prossimo mese di febbraio è prevista una nuova riunione della commissione, dato che a Del Regno sono stati chiesti anche alcuni dati su cui ragionare. Insomma, il percorso va avanti, ma solo consultazione popolare darà il la ad una eventuale uscita della città di Masaccio dalla Provincia di Arezzo.