Arezzo, 12 dicembre 2017 - Politica, associazioni economiche e sindacati a confronto sulle problematiche del lavoro in terra d'Arezzo. La federazione provinciale del Partito Socialista Italiano rinnova il proprio impegno in un ambito centrale per la vita e il futuro di ogni persona e di ogni famiglia, proponendo un incontro di riflessione e di approfondimento dal titolo "Imprenditoria, lavoro, precarietà, burocrazia: il futuro di Arezzo e provincia", a cui è invitata a partecipare l'intera cittadinanza. L'appuntamento è in programma martedì 12 dicembre, alle 18.00, nei locali dell'Arena Eden, e dà seguito ad un percorso di analisi delle tematiche più urgenti del territorio avviato lo scorso settembre in occasione della festa provinciale del Psi con l'obiettivo di strutturare idee e azioni politiche per un reale sviluppo della comunità aretina.

La serata, aperta dal saluto e dall'introduzione del segretario provinciale Antonio Segreti, farà affidamento sul contributo di tre personalità strettamente legate al mondo del lavoro e dell'economia che presenteranno le criticità della realtà produttiva locale e le possibili azioni di sviluppo da mettere in campo. Dalla precarietà e mancanza del lavoro soprattutto giovanile all'esigenza di individuare nuovi meccanismi di tutela e di inserimento, fino alle problematiche vissute dalle attività manifatturiere e dai commercianti sempre più in affanno a causa della tassazione elevata, del commercio elettronico e delle difficoltà del ceto medio: l'appuntamento affronterà molte tematiche legate al vasto ed eterogeneo panorama locale. Il compito di parlarne sarà affidato al segretario generale della Cgil di Arezzo Alessandro Mugnai, alla responsabile provinciale di Cna Franca Binazzi e al direttore della Camera di Commercio di Arezzo Giuseppe Salvini, i cui interventi si alterneranno nel corso della serata. All'incontro sono invitati anche i rappresentanti delle associazioni di categoria e delle istituzioni che potranno arricchire il dibattito con la loro esperienza e le loro proposte, per gettare le basi per tutelare e per rilanciare l'economia aretina. La conclusione del dibattito sarà affidata al segretario regionale del partito Graziano Cipriani. «Commercio, attività manifatturiere e difficoltà vissute dai giovani: sono tanti i temi scottanti che tratteremo nel corso dell'incontro - spiega Segreti. - Riteniamo che occorra una forte azione di investimento pubblico volta a supportare le reali attività economiche, una riduzione della tassazione e un processo di semplificazione burocratica».