Arezzo, 24 novembre 2017 - Lunedì prossimo l’ex Etruria sarà fusa per incorporazione in Ubi. Non mancheranno gli adempimenti per gli attuali correntisti delle filiali ex Bpel e per le imprese. Sono 141 le filiali coinvolte nell’operazione e oltre 210 mila, per la precisione 211763, i conti correnti destinati alla migrazione. 

Sono effettuati a oggi quasi diciannovemila controlli nel corso dei quali anche le filiali sono state coinvolte;. Quasi 110 mila i depositi titoli in migrazione, oltre 67 mila i rapporto home banking che dal 27 novembre passeranno nella nuova rete.

Cqmbiano gli Iban per tutti i correntisti e questo va tenuto ben presente in relazione ai pagamenti diretti dei servizi: per Telecom, Nuove Acque, Enel il passaggio è curato in proprio da Ubi mentre per il Rid delle bollette Estra l’utente dovrà personalmente svolgere l’operazione di voltura. Per l’Internet Banking, l’accesso avverrà attraverso il sito ubibanca.com digitando codice e password utilizzati finora; ma si potrà entrare anche dal precedente Internet banking dal quale l’utente sarà in automatico reinserito nella nuova rete.

Una volta dentro, sarà fornito un nuovo codice cliente inviato per sms previa conferma del numero di cellulare già lasciato in filiale.  Intanto nella sede storica di Banca Etruria in Corso Italia è sparita la scritta che da sempre ha accompagnato gli aretini, sostituita dalle insegne di Ubi.