Arezzo, 19 dicembre 2017 - Con il suo libro ha ottenuto un grande successo e sabato 23 dicembre alle ore 18 sarà a presentarlo a Montevarchi, nell'accattivante scenario del Palazzo del Podestà. Elena Favilli, che insieme a Francesca Cavallo ha scritto "Storie della buonanotte per bambine ribelli", sarà in Valdarno l'antivigilia di Natale grazie ad una iniziativa voluta dalla Commissione Pari Opportunità di Montevarchi e dall’Amministrazione Comunale. Interverranno il Sindaco Silvia Chiassai Martini, l’Assessore alla Pari opportunità Angiolo Salvi la Presidente della Commissioni delle Pari Opportunità Arianna Bartoli. Condurrà la serata il nostro direttore Marco Corsi. Il libro, si legge nella recensione della casa editrice, è rivolto alle bambine ribelli di tutto il mondo. A loro viene rivolto un invito: "sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi".

C'era una volta una bambina che amava le macchine e amava volare; c'era una volta una bambina che scoprì la metamorfosi delle farfalle... Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e illustrate da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo. 100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, 100 favole per sognare in grande! Età di lettura: da 8 anni.

Elena Favilli è nata a Montevarchi e vive in California. Ha conseguito un master in semiotica della Università di Bologna (Italia) e ha studiato giornalismo digitale alla UC Berkeley. Il bestseller “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, è il libro più crowdfunded di tutti i tempi. È stato pubblicato da Timbuktu Labs a novembre 2016 ed è stato tradotto in 30 lingue. Elena Favilli ha lavorato per la rivista Colors , McSweeney's , RAI , Il Post e La Repubblica , e ha gestito le redazioni digitali a livello globale. Nel 2011, ha creato la prima rivista per bambini per iPad , la rivista Timbuktu . È fondatrice e CEO di Timbuktu Labs, che ha creato con Francesca Cavallo.