Arezzo, 21 aprile 2017 - "Un sistema di sicurezza che si è dimostrato all’altezza della situazione". A poche ore dal tentato colpo all'istituto, commenta così l’amministratore di Nuova Banca Etruria, Roberto Bertola. “Il fatto negativo ha messo in luce quello che già sapevamo: oltre le coperture assicurative per i clienti, c’è una garanzia di un sistema adeguato di sicurezza".

"E’ stato preso di mira un luogo che per noi è estremamente importante: con un forte valore simbolico. Siamo sempre stati la banca dell’oro e questo oro lo vogliamo tutelare. L’edificio colpito era presidiato a dovere”.