Arezzo, 10 settembre 2017 - Ha raccontato di essere stato aggredito con un'arma bianca, probabilmente un coltello, in via Francesco Rismondo, ai margini del Parco del Pionta. Vittima dell'agguato un sessantenne di Paciano, in provincia di Perugia. E' successo all'alba ed è stato lo stesso protagonista a chiamare i soccorsi, facendo il numero del 118.

Un'ambulanza si è subito precipitata in via Rismondo, la strada che collega via Vittorio Veneto con via Masaccio e il viale di accesso al Pionta, la stessa in cui ha sede anche la scuola media IV Novembre. Le condizioni del perugino non erano gravi, anche se è stato comunque portato al pronto soccorso e lì ricoverato in ospedale. Evidenti le tracce di una ferita da arma bianca.

I contorni dell'episodio, sul quale indaga la polizia, sono invece tutti da chiarire. Di certo, da tempo la zona del Pionta è al centro delle attenzioni come una delle più pericolose di Arezzo, un parco, il più grande della città, dove regnano degrado e insicurezza. Solo nell'ultimo mesi si sono verificate tre rapine o tentativi di rapina, l'ultimo lunedì scorso ad opera di un richiedente asilo nigeriano. Padroni della zona sono i pusher, quasi tutti magrebini o nigeriani.

In questo caso però la vicenda non rientra nel contetso del microcrimine, si tratterebbe infatti di una storia privata ed accoltellare il sessantenne è stata una donna, subito individuata e denunciata dalla polizia.