Arezzo, 13 febbraio 2018 - Un colpo pianificato nei minimi particolari, quello portato a termine nella serata di lunedì 12 febbraio ai danni dell’azienda Fratelli Graziotti di Anghiari, che opera nel settore della macchine agricole, della forestazione e del giardinaggio. I quattro componenti della banda hanno dapprima seguito uno dei soci fino a casa, per tagliare le quattro ruote della sua auto, poi sono tornati al capannone, che si trova nella località di San Lorenzo, davanti al Castello di Sorci; qui, a bordo di una grossa auto di coloro scuro, hanno effettuato la retromarcia e, con l’ausilio di un piede di porco, hanno sfondato il cancello e – operando la stessa manovra con la vettura - sono riusciti ad aprire la porta e a portare via in totale 26 motoseghe (23 nuove e 3 usate) di marca Husqvarna, mentre i sistemi di allarme funzionavano regolarmente. Il tutto, nel ristretto arco temporale di appena due minuti e mezzo; poi, i malviventi sono scappati. Le telecamere delle videosorveglianza interna hanno filmato il furto e ora le immagini sono al vaglio dei carabinieri; fra valore della refurtiva e conseguenze alle strutture, il danno complessivo si aggira sui 20mila euro.