Arezzo, 6 dicembre 2017 - Si inaugura questa settimana la Stagione di Prosa 2017-18 del Teatro Dovizi, il piccolo Teatro nel cuore di Bibbiena che anche quest’anno presenterà un cartellone ricchissimo e pieno di sorprese: un programma promosso come sempre dalla Compagnia NATA, dal Comune di Bibbiena e da Fondazione Toscana Spettacolo.

L’apertura di stagione, prevista per giovedì 7 dicembre alle ore 21:30, sarà affidata proprio alla storica compagnia casentinese, la NATA, che porterà in scena la nuovissima produzione:“OMAGGIO A UNA GENERAZIONE PERDUTA” di e con Alessandra Aricò, Riccardo Goretti eLorenzo Bachini.

Lo spettacolo, come si intuisce dal titolo, è un omaggio a una precisa generazione: quella generazione di attori, attrici, cantanti, poeti e ballerine che costituiva il mondo dello spettacolo, del cinema e della televisione italiani dal 1950 alla fine degli anni ’70. Una generazione cresciuta con l’imperativo del talento in mente, persone preparate, parte di un mondo che non c’è più. Un mondo in cui bisognava saper fare qualcosa, e saperlo fare bene, per essere in televisione. Saper suonare e cantare per fare i dischi. Aver da dire qualcosa per fare l’artista. Un mondo che pare oramai quasi impossibile. A quel mondo va, commosso e divertito, il piccolo omaggio e il perenne inchino della Compagnia NATA.

Prima dello spettacolo, dalle ore 20:30, sarà invece possibile approfittare dell’iniziativa “I Gusti a Teatro”, una degustazione offerta al pubblico direttamente nel foyer del Teatro.

La settimana prossima, giovedì 14 dicembre, sarà invece la volta della compagnia Zaches Teatro con lo spettacolo “IL MINOTAURO. VIAGGIO DI UN EROE”, una rilettura del mito attraverso l’uso di maschere e immagini dal forte impatto visivo. Lo spettacolo sarà preceduto, la sera di mercoledì 13 dicembre, da “La Maschera E-Motiva”, un laboratorio tenuto dalla compagnia Zaches e rivolto a professionisti e amatori di tutte le età presso il Teatro Do