Ultime notizie
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
STAZIONE DI SERVIZIO AGIP

Truffa da un milione di euro
con 'Multicard', 32 denunciati

La truffa è stata realizzata da autotrasportatori e dipendenti della stazione di servizio 'Agip'. In base a quanto scoperto dalle fiamme gialle l'erogazione di carburante, grazie al coinvolgimento dei dipendenti della stazione di servizio, sarebbe stata solo simulata

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Una pompa di benzina (foto Cristini) Firenze, 30 luglio 2009 - Trentadue persone, di cui 23 camionisti e 9 dipendenti delle stazioni di servizio, sono stati denunciati. E' il bilancio di un'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Firenze che ha smascherato una truffa per uso indebito di 'multicard' carburante da un milione di euro. Sarebbero oltre 1.500 le ditte italiane e estere danneggiate dalle transazioni illecite. La truffa è stata realizzata da autotrasportatori e dipendenti della stazione di servizio «Agip», situata sull'autostrada A1.

 

Le fiamme gialle, secondo quanto spiegato, hanno accertato che nel 2007, nell'arco di soli 10 mesi, sarebbero state 4.528 le transazioni fittizie effettuate con le 'multicard', sorta di carta di credito per l'acquisto di carburante data in uso, in questo caso, agli autotrasportatori dalle proprie ditte. In base a quanto scoperto dalla gdf però, grazie al coinvolgimento dei dipendenti della stazione di servizio, l'erogazione di carburante sarebbe stata solo simulata. Il relativo costo era invece regolarmente registrato e il corrispondente in denaro contante veniva dato al camionista tranne una parte spettante all'addetto al distributore. 










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Firenze, il giardino di Boboli

Il giardino degli Ananassi
ospita "Dame a Boboli"

L'associazione Circostanze promuove una serie di incontri "Dame a Boboli" nel giardino degli Ananassi (all'interno di Boboli) solitamente chiuso al pubblico. Il 30 luglio ore 18 si terranno brani rinascimentali eseguiti dagli ensemble Medievalia e Aptatur Musica. Per accedere basta il biglietto di ingresso a Boboli